Belleville, Francia

Era Charles Trenet, il cantante col berretto, il sorriso felice, le braccia aperte come per afferrare una rondine e l’immancabile garofano rosso all’occhiello che tra gli anni ‘50-60 cantava “Menilmontant…c’est là que j’ai laissé mon coeur… c’est là che j’viens retrouver mon ame…”. Le parole amorevoli e malinconiche erano dedicate al vecchio quartiere di Mesnil Montemps, oggi Menilmontant, da lui frequentato e amato per le atmosfere fumose dei bar, delle caves e delle strade. Salivano qui e nel vicino quartiere di Belleville anche Edith Piaf, Yves Montand e Maurice Chevalier lasciandosi alle spalle la capitale chic e la ville lumiére dei quartieri à la page perché da queste parti Parigi assumeva nuove forme e colori, profumava di un’umanità diversa e più autentica. Oggi queste stesse strade dai nomi singolari e musicali come la rue Oberkampf, la rue des Cascades, la rue des Pyrenées, la rue Julien Lacroix e ovviamente la place Menilmontant e la rue de Belleville sono diventate il nuovo fulcro della popolazione branchées, punto di ritrovo dei giovani, crocevia di un melting pot di razze dal mediterraneo. Le strade hanno un fascino esotico e accattivante e lungo la rue Oberkampf o il canale St. Martin si concentrano i locali cool dei giovani che tra un moijto, un black russian e i concerti di musica dal vivo trascorrono le loro serate. Verso Belleville invece durante il giorno salgono signore e ragazzi alla ricerca di specialità alimentari dal mondo o di acquisti a poco prezzo nelle botteghe orientali dove comprare un paio di guanti o di jeans è certamente economico. Ma alla sera nelle stesse strade non è difficile trovare coppie o gruppi di amici che si avventurano nei dedali alla ricerca di un ristorante vietnamita, giapponese o alsaziano. Quella di questi quartieri è la Parigi delle spezie in vetrina, della scoperta dei caffè vecchi e nuovi, dei locali fumosi dove si ordina ancora un verre de rouge, dell’ambiente multietnico nonché l’epicentro della vulcanica azione dei romanzi di Daniel Pennac che trasferitosi a Belleville nel 1970 ha fatto di questo quartiere la patria di Benjamin Malaussène, il personaggio celebre dei suoi racconti. Tra le novità di questo arrondissement ci sono anche i due parchi immersi nel verde, il Parc de Belleville e il Parc des Buttes-Chaumont, rinati a nuova vita dopo anni di abbandono. Dalla Rue Piat si arriva in cima al Parc de Belleville, una tranquilla e ordinata oasi verde, da dove si gode una vista spettacolare sulla città. Non è difficile qui alla “Maison de L’Air” incontrare mamme che visitano mostre o esposizioni e bambini che partecipano ai laboratori creativi dalle 13.30 alle 17.30 (il sabato la domenica e i giorni festivi dalle 13.30 alle 18.30; info tel. 01.43284763 chiuso il lunedì). Più su, poco prima della città della scienza della Villette, crocevia scientifico della Parigi moderna, passeggiare nei 23 ettari del Parc des Buttes-Chaumont che un tempo erano addirittura una discarica pubblica rinati grazie al progetto dell’architetto Alphand, è come accostarsi ad un’altra faccia di Parigi. La stessa metropoli ancora oggi fatta di “ciné, de bal musette, des chansons  et des garcons” che nel 1954 Yves Montand cantava nel valzer intitolato proprio…“Rue de Belleville”.


testo di Loredana Tartaglia - fotografie di Gilberto Maltinti PARIOLI_FOTOGRAFIA
a cura di www.pariolifotografia.it


RISTORANTI

Krung Thep
Rue Julien Lacroix, 93 Paris
Tel. 01.43668374
Mobile: 0662359963
Aperto solo a cena dalle 20 alle 24
Prenotazione obbligatoria in questo ristorante tradizionale thailandese molto frequentato dalla popolazione branchées parigina. Ambiente orientale con tanto di tavoli bassi e cuscini dove sedersi (sotto i tavoli il pavimento è più profondo così non è necessario stare rannicchiati con le gambe!). Chi non conosce la cucina thailandese può stare tranquillo perché nel menu i piatti sono elencati con tanto di foto. Da scegliere comunque a colpo sicuro ci sono la zuppa di granchio e gli spiedini di gamberi. Non hanno carte di credito! Prezzo medio 20/25 euro.

 

 
Arigato
Rue de Belleville, 47 Paris
Tel. 01.42389676
Spartano ma speciale. Il sushi e sashimi più buono nel quartiere ma vengono anche da tutta Parigi per mangiare qui. E’ meglio prenotare e bisogna ricordare che chiude piuttosto presto. E’ anche sushi bar per mangiare al bancone se non si vuole perdere molto tempo. Prezzo medio 20 euro

 
Les Trois Marmites
Rue Julien Lacroix, 8 Paris
Tel. 01.40330565
Aperto solo a cena dalle 20.30 alle 2
chiuso il lunedì
“Cuisine familiale” - cucina familiare - come recita l’insegna e il biglietto da visita di questa trattoria arredata con gusto e calore. In menu scegliete specialità come il potage Saint Germain, entrecote sauce au bleu e endive à la flamande. Buona carta dei vini. Menu fisso a 15 euro e ambiente anch’esso familiare e accogliente. 


Mikata
Rue Oberkampf, 102 Paris
Tel. 01.43556733
www.mikata.fr
aperto dalle 19 alle 23.30
chiuso domenica e sabato a pranzo
Design moderno con pochi tavoli in legno e grandi cornici alle pareti rosse e oro per questo ristorante giapponese dove sushi e sashimi in menu sono mescolati insieme a piatti piccanti della tradizione giapponese. Prezzo medio 25 euro.


Le 108
Rue Oberkampf, 108
Tel. 01.56981020
Un delizioso ristorantino arredato con tavolini in ferro battuto e vetro con un’aria vagamente retrò per assaggiare come recita il menu “piatti del mare” come “St. Jacques sur lit de blanc de poireaux” o “piatti della campagna” come il “pavé de boeuf grillé sauce foie-gras”. I proprietari sono assai gentili e il clima è romantico. Sono aperti anche a pranzo con una formula veloce a 11 euro tranne che nel week end. Prezzo medio 25 euro.


Chez Lasseron
Place Maurice Chevalier Paris
Tel. 01.43493314
Ristorantino appartato e piccolo, perfetto per una cena a due (il tavolo da prenotare per una cena a due è quello a sinistra rotondo appena entrati). Ottima carta dei vini (300 etichette) e specialità cucinate proprio “comme il faut”. Speciali i formaggi e gli sformati. Ci sono nella bella stagione anche due piccolissimi tavolini affacciati sulla piazzetta, proprio di fronte alla chiesa. Prezzo medio 25-30 euro.


L’atelier d’Asnour
Rue Julien Lacroix, 6 Paris
Tel. 01.46361915
www.asnour.org
E’ lui, il pittore, nonché proprietario del piccolo spazio, l’Asnour dell’insegna. E’ tunisino e durante il giorno si dedica in questo spazio alla pittura tenendo tra le mani i pennelli e organizzando corsi e mostre nel piccolo atelier disordinato; alla sera lascia i colori - che rimangono comunque in giro come i quadri - per impugnare forchette e mestoli e prepara pochi piatti di cucina vegetariana messicana o africana o più semplicemente pizze e focacce con verdure. Ogni primo giovedì del mese organizza anche incontri di pittura e musica. Prezzo medio 15-20 euro.
 

MUSICA


La Maroquinerie Café Literaire
Rue Boyer, 23 Paris
Tel. 01.40333060
la.maroq.@wanadoo.fr
aperto dal lunedì al sabato dalle 11 all’1 del mattino circa.
All’apparenza sembra l’entrata di un garage  - in realtà qui c’era fino a poco tempo fa un laboratorio di pelletteria - e invece all’interno le due sale della Maroquinerie aperta dal 1998, accolgono durante tutto l’anno un fitto ciclo di concerti di musica dal vivo, performances teatrali, letture, presentazioni di libri, proiezioni. E’ possibile avere il programma mensile scrivendo all’indirizzo di posta elettronica la.maroq@wanadoo.fr. Nella sala più grande intorno al palco l’arredamento è sobrio con tavoli in legno e vecchie sedie. Qui è possibile mangiare sandwiches caldi e freddi, insalate e talvolta specialità africane. L’ingresso ai concerti è assai variabile secondo le serate ma si oscilla dai 5 ai 20 euro circa. 


Charbon
Rue Oberkampf, 109 Paris
Tel. 01.43575513
Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 2.
Un vecchio bancone in alluminio e marmo e grandi specchi consumati dal tempo troneggiano in questo vecchio locale storico caro a molti parigini. Si può bere al bancone e mangiare nei tavoli a sinistra appena entrati. Tra i cocktails ordinate un bloody mary o un black russian; per mangiare si possono scegliere pesce o ottime zuppe. C’è anche un menu enfant comodissimo a 11 euro se viaggiate con i bambini. In programma nella sala musica ci sono spesso concerti rock, pop, clubbing. Bevande e cocktail tra gli 8-10 euro.
 
 
Café Chéri(e)
Boulevard de la Villette, 44
Tel. 01.42020787
RP et programmation: Hélène 06. 82 30 79 75 et Khadija 06. 24 09 01 22.
Aperto tutti i giorni dalle 10 del mattino alle due di notte, questo grande locale è il ritrovo di molti giovani. Durante il giorno caffè, chiacchiere, spuntini e rendez.vous; di sera dj set, jam session, live hip hop, break beat, easy music, electro-clash-rock. Insomma musica per tutti i gusti secondo le serate. In città, nei bar cool o nei negozi di dischi,  trovate i flyers con il programma settimanale o mensile. Il biglietto d’ingresso dipende dalle serate (dagli 8 ai 15 euro circa).


Quartier General
Rue Obrkampf, 101
No tel.
Da fuori i disegni in stile fumetto grigio e giallo sulle pareti fanno somigliare volutamente i muri esterni di questo locale ad una prigione ma all’interno un piccolo palco e un lungo bancone accolgono quasi tutte le sere gruppi di musica dal vivo e un pubblico molto giovane. Consumazioni tra i 5-8 euro.


Théatre de Menilmontant
Rue du Retrait, 15 Paris
Informazioni e prenotazioni tel. 01.53273576-01.46369860
Un teatro con una programmazione attenta e selezionata. Spettacoli musicali, concerti e rappresentazioni teatrali seguite da un pubblico colto e affezionato. I biglietti degli spettacoli possono essere acquistati anche nei negozi di musica di Fnac e Virgin, due catene di megastore sparsi in città.


 
NEGOZI e MERCATI
 
Epicerie La Caire
Rue de Belleville, 63 Paris
Tel. 01.42060601
Or. dal martedì alla domenica 10-22
Chiuso il lunedì
Questo è un piccolo negozio di specialità alimentari egiziane, libanesi e greche e in un allegro disordine si vendono anche spezie, frutta secca, formaggi e olive. Il proprietario è molto simpatico ed è conosciuto in tutta la città. Se volete acquistare gli ingredienti d.o.c. per una cena con il giro del mondo nel piatto è un indirizzo da non mancare.



Marché de Belleville
Boulevard de BellevilleTutti i martedì e i venerdì
Ogni martedì e venerdì nel boulevard de Belleville si snoda un mercato coloratissimo che è forse uno dei più grandi della capitale. L’ambiente multietnico del quartiere qui si materializza con una quantità di verdura, spezie, frutta e carni e di tutto ciò che fa Mediterraneo a Parigi per accontentare in un caos allegro gli abitanti e i visitatori. Una passeggiata qui al mattino è inevitabile se si vuole assaporare il clima del quartiere che ha ispirato a Pennac la saga di Malaussène.
 
 

 

Nani
Boulevard de Belleville, 104

 

Tel. 01.47973805
Chiuso sabato
Dom, lun, mart, merc e gio 8-19.30
Ven 8-15
Durante la passeggiata nel quartiere non perdete una sosta golosa in questa piccola pasticceria. Soccombere ai dolci orientali sarà inevitabile, assaggiare un dolce tradizionale ovvio, accettare i sorrisi e le battute del proprietario semplice.  E poi riprendete di corsa la passeggiata per smaltire le calorie accumulate…
 

 

La Boutique
Rue Antoine Vollon, 9 Paris
Tel. 01.44758134
In effetti questo negozio è leggermente fuori mano dalle strade del quartiere di Belleville e Menilmontant perché è vicino al Mercato di Place d’Aligre, verso la Bastille ma vale la pena di fare un po’ di strada in più - ma comunque è a 10 minuti di bus - perché in questa piccola boutique à la page si possono trovare le creazioni originali di giovani artigiani-artisti come lampade da tavolo montate su vecchi pattini a rotelle in legno, abat-jour con abiti di perline e piume, vasi colorati di cristallo serigrafati, plaids e cuscini, bijoux curiosi e tante altre idee per la casa.
 

 

LOCALI E CAFFE’
 
Café aux folies
Rue de Belleville, 8 Paris
Tel. 01.46366598
Or. 6-24
Ch. mai
Le insegne al neon, il banco in ottone e le decorazioni sul soffitto sempre al neon con spirali colorate che si rincorrono sono quelle originali degli anni ‘40-’50 quando qui si incontravano Edith Piaf e Yves Montand e nasceva la canzone moderna. Oggi si può andare al Café aux folies per bere un aperitivo al banco e mescolarsi tra ivecchi intellettuali o i mesti abitanti del quartiere con il volto solcato dalle rughe. Chiacchiere, molto fumo e ambiente en amitié sono certamente le caratteristiche di quello che ancora oggi è un bar à la page.


 
Chez Justine
Rue Oberkampf, 96 Paris
Tel. 01.43574403
Aperto dalle 19 alle 2 di notte (la cucina fino alle 23).
Proprio di fronte a Charbon uno spazio più raccolto dove bere un bicchiere di vino o un cocktail tra tavoli in legno, poltrone e divani chester in pelle un po’ sfondati.  Si può anche fare uno spuntino a base di omelette, insalate & co. ma attenzione perché la cucina chiude alle 23! Fino alle 2 invece si beve, si chiacchiera in un ambiente dove si mescolano giovani e meno giovani.



Gecko Café
Rue Oberkampf, 133 Paris
tel. 01.43578144
www.gecko-cafe.com
Un piccolo bar divertente dove il simpatico animaletto è riprodotto dappertutto, dai bicchieri ai tovaglioli, alle pareti. Ambiente molto giovane, ideale per bere al banco una Corona o uno “shottino” a fine serata che le cameriere ogni tanto per giocare servono “au flambè”. Happy hours dalle 18 alle 21. Si possono mangiare anche spuntini o salades. Pochi tavoli. Se siete colti da un attacco di fame a notte fonda, al n. 112 della stessa strada, poco più avanti, c’è un piccolo chiosco dove farsi fare un panino con kebab o falafel a pochi euro fino a tardi. 



Café Ménilmontant
Boulevard Ménilmontant, 143 Paris
Tel. 01.47000898
Aperto dalle 10 all’1
www.paris-zoom.com
Appena usciti dalla metro è impossibile non vederlo perché le grandi vetrate del bar si affacciano sulla piazza. Punto di ritrovo e rendez-vous del quartiere per un tè, un caffè o un cocktail con interni colorati, un lungo bancone con sgabelli e tavoli anche per mangiare. A pranzo o a cena scegliete assolutamente cassoulet “maison” (zuppa del giorno) e saucisse d’auvergne. Per stare in vetrina scegliete un tavolo nel dehors.
 

 

Café Mercerie
Rue Oberkampf, 98 Paris
Tel. 01.43388130
Aperto dalle 17 alle 2; sab e dom dalle 15 alle 2 di notte
Muri scrostati, lumini rossi accesi, sedie scompagnate e divani lisi nelle due sale di questo locale che è stato una vecchia merceria e che oggi mostra la sua natura understeat con luci basse e selezioni musicali di sottofondo. Nelle vecchie vetrine macchine da cucire, ferri da stiro antichi e strumenti del mestiere con effetto decorativo.
 
 

 

CINEMA

 
MK2 Gambetta
Rue Belgrand, 6
Tel. 01.40303031
Appartenente alla grande catena MK2 con sale sparse in città, questo cinema offre ininterrotamente dalle 14 alle 24 sei sale, di cui una più grande, per assistere alle proiezioni dei films di stagione. I prezzi dei biglietti vanno dagli 8,50 euro ai 7,20. Dal lunedì al venerdì fino alle 18.30 il prezzo del biglietto è 6,50 euro.



Cinealternative
Rue du Fauburg du Temple, 18-20
Tel. 01.48055133
E’ il vecchio cinema Le Republique che ora ha cambiato nome, tra La Bastille, Republique e Menilmontant. E’ un luogo cult per appassionati cinefili. Si organizzano festival, proiezioni a tema, cortometraggi e visioni di vecchi film. Il biglietto d’ingresso costa 6,5 euro. Il mercoledì e il lunedì solo 5 euro. Le proiezioni anche durante la stessa giornata cambiano secondo l’orario. Il programma si può consultare sul settimanale Pariscope - la guida per la città – alla voce salles Paris.

CHI SIAMO

PARTNERS
PARIOLI FOTOGRAFIA via francesco siacci, 2/c - ROMA
CELL. +39.339.7781836 - P.I. 10691630585

GALLERY

LOCATION