La danza con i dischi d’oro

  • Slide thumbnail
Imperdibile la mostra al MAMBo di Bologna dedicata alle opere scelte della collezione Unicredit. tra queste il capolavoro di  Arthur Benda, “Der Tanz mit den goldenen Scheiben”, (“La Danza con i dischi d’oro”), 1931, UniCredit Art Collection-Bank Austria. Collezione “Fotografis” in comodato al Museum der Moderne, Salzburg.

A cura di Gianfranco Maraniello (Direttore del MAMbo) e Walter Guadagnini (Presidente della Commissione Scientifica “UniCredit per l'Arte”), in collaborazione con Bärbel Kopplin (curatrice della Collezione HypoVereinsbank – UniCredit Bank AG).

Gli oltre 90 lavori in mostra - selezionati dai due curatori Gianfranco Maraniello (Direttore del MAMbo) e Walter Guadagnini (Presidente della Commissione Scientifica “UniCredit per l'Arte”), in collaborazione con Bärbel Kopplin (curatrice della Collezione HypoVereinsbank – UniCredit Bank AG) – racconteranno la magia come “trama” ricorrente nella storia dell'arte, coprendo un arco di tempo che va dal Cinquecento ai giorni nostri.

Magia quale trasformazione della materia vivificata in opera d'arte, come capacità di possedere la realtà in immagini, come forza simbolica di un sapere non scientifico che interviene sul mondo tangibile, magia quale forma di seduzione per lo sguardo.

Il percorso partirà dai lavori più antichi, tra cui Psiche abbandonata da Amore (1525) di Dosso Dossi e Aracne tesse la tela (meglio conosciuta come L'Indovina, 1660 ca.) di Antonio Carneo, posti in dialogo con una scelta di libri “magici” coevi, per arrivare a quelli di artisti contemporanei delle ultime generazioni – da Christian Marclay a Grazia Toderi, da Markus Schinwald a Clare Strand, fino a Elina Brotherus, Jeppe Hein, Beate Gütschow e Hans Op de Beeck - passando per maestri come Gustav Klimt, Giorgio de Chirico, Fernand Léger, Edward Weston, Kurt Schwitters, Yves Klein, Arnulf Reiner, Georg Baselitz, Gerhard Richter, Peter Blake, Christo, Günter Brus, Mimmo Jodice, Gilberto Zorio, Giulio Paolini, Richard Long, Candida Höfer, Giuseppe Penone, Fischli e Weiss e Shirin Neshat, solo per citarne alcuni.

Le raccolte d'arte delle singole banche confluite nel Gruppo, a seguito di fusioni e acquisizioni, hanno dato origine ad una delle più ricche collezioni corporate in Europa, con circa 60.000 opere, dai reperti Mesopotamici a opere dei Grandi Maestri della storia dell'arte, per giungere fino alla contemporaneità: i Carracci, Giuseppe Maria Crespi, Dosso Dossi, il Guercino, Oskar Kokoschka, Giorgio Morandi, Fernand Léger, Kurt Schwitters, Christo, Georg Baselitz, Andreas Gursky ,Gerhard Richter e Andy Warhol. Nella collezione trova un posto speciale un nucleo dedicato alla fotografia storica e contemporanea, di circa 4.000 lavori, che giunge fino ai giovani emergenti.

http://www.mambo-bologna.org/mostre/mostra-112/

 


CHI SIAMO

PARTNERS
PARIOLI FOTOGRAFIA via francesco siacci, 2/c - ROMA
CELL. +39.339.7781836 - P.I. 10691630585

GALLERY

LOCATION