GIUGNO 2014 // BELLO VUOTO: LA SICILIA SELVAGGIA

<b>oasi di vendicari</b> <b>isola delle correnti</b> <b>isola delle correnti</b> <b>oasi di vendicari</b> <b>oasi di vendicari</b> <b>isola delle correnti</b> <b>agua stabilimento san lorenzo</b> <b>fenicotteri</b> <b>fenicotteri</b> <b>il ranch portopalo</b> <b>Masseria Costanza Tenuta di Vendicari</b> <b>il ranch portopalo</b> <b>marpessa</b> <b>agua stabilimento san lorenzo</b> <b>marpessa</b> <b>Masseria Costanza Tenuta di Vendicari</b> <b>Masseria Costanza Tenuta di Vendicari</b> <b>Masseria Costanza Tenuta di Vendicari</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante a mastra e  albergo la dependance noto</b> <b>ristorante i rizzari brucoli</b> <b>ristorante i rizzari brucoli</b> <b>ristorante i rizzari brucoli</b> <b>ristorante i rizzari brucoli</b> <b>ristorante i rizzari brucoli</b> <b>oasi di vendicari</b> <b>oasi di vendicari</b> <b>casa bianca oasi di vendicari</b> <b>albergo casa san domenico noto</b> <b>albergo palazzo trigona suite noto</b> <b>albergo casa san domenico noto</b> <b>albergo casa san domenico noto</b> <b>albergo palazzo trigona suite noto</b> <b>albergo palazzo trigona suite noto</b> <b>casa bianca oasi di vendicari</b> <b>casa bianca oasi di vendicari</b> <b>casa verde Loc. Calamosche Oasi di Vendicari</b> <b>ceramiche sebastiano caristia</b>
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail

Trend cambiamento. Nella Sicilia gattopardesca un tempo località di villeggiatura delle blasonate famiglie siciliane molto sta cambiando. Anche chi è venuto in vacanza poco tempo fa in questa fetta di mare selvaggio, oasi verdi e macchia mediterranea a sud est della Trinacria, oggi trova nuovi indirizzi, luoghi intimi che danno il meglio di sé in questa stagione. Insomma un buon motivo per ritornare qui, dove in un mix tra natura e cultura, memoria e contemporaneo capace di rispettare l’anima di un luogo speciale, è stata restaurata ad esempio la Masseria Costanza nella Tenuta di Vendicari. “I lavori di restauro della parte principale della masseria sono appena terminati – sottolinea Costanza Messina, proprietaria insieme ai fratelli di questa bella dimora – ma trattandosi di una proprietà sotto vincolo paesaggistico ubicata all'interno di una riserva naturale, sono durati qualche anno e una piccola parte della masseria, dove sono presenti rilevanze archeologiche, deve ancora essere restaurata”. “La proprietà - aggiunge - fu acquistata dal nostro trisavolo Corrado Calogero Rizzuto probabilmente nella seconda metà del Settecento, come riporta l’effige sul portone d’ingresso, per passare in seguito alle figlie Costanza e Vincenzina e attraverso la discendenza a mia nonna Costanza Falbo. Oggi l’abbiamo restaurata e ne abbiamo ricavato solo sei stanze ma ciò che gira intorno è un grande progetto di rilancio del territorio a partire da una fondazione per il patrimonio e il paesaggio che sarà presentata a Palermo a ottobre, nonché una residenza d’artista nel parco e nella masseria che possa produrre autentica land art”. Nel frattempo già per questa stagione negli ampi saloni e sulla terrazza che guarda la magnifica Oasi di Vendicari con tanto di fenicotteri rosa, Costanza Messina ha organizzato un breve ciclo di concerti per archi e arie d’opera che gli ospiti, magari al ritorno da una giornata di mare, possono ascoltare rilassandosi sotto al cielo stellato. Le stanze sono arredate tra mobili di famiglia e tocchi decor come le pareti trasparenti dei bagni e lì dove c’era il palmento sono stati ricavati gli ampi saloni con soffitti altissimi, pianoforte antico a coda, giochi da tavolo, arredy liberty e quadri di famiglia.
Le spiagge dell’Oasi di Vendicari sono lì sotto, si raggiungono a piedi con una stradina in mezzo agli ulivi e alle piante. La più vicina a 800 metri è la Tonnara, sabbia bianca finissima, mare trasparente e sullo sfondo i resti della Torre Sveva e della tonnara ormai abbandonata. Niente ombrelloni, stabilimenti e confusione: a giugno pochi turisti si sdraiano semplicemente sulla sabbia col loro telo, magari in compagnia di un buon libro mentre nel cielo volteggiano upupe, falchi o volpoche. In una casetta in legno allestita appositamente per il birdwatching, si ammirano i fenicotteri rosa nei pantani che lambiscono il mare, a dimostrazione che la natura qui è veramente incontaminata. Sempre a piedi con percorsi segnalati da 1 a 7 chilometri, si raggiungono le altre spiagge, wild quanto basta, come quella di Eloro dove ci sono addirittura i resti di un antico teatro greco nascosto dietro le canne di bambù. I naturisti frequentano invece la spiaggia di Marianelli, mentre Calamosche o Cittadella hanno sabbia finissima con il mare che secondo venti e correnti varia dalle tonalità del verde al blu più intenso. In alternativa per camminare meno, si possono raggiungere in automobile o bicicletta i parcheggi vicini a ciascuna spiaggia e di lì scendere poi a piedi. E se vicino al parking per scendere alla Tonnara si incontra Il Baglietto, piacevole ristorante con tavoli all’aperto sotto all’incannucciata e teli con grandi cuscini dove sdraiarsi, indirizzo perfetto a pranzo o cena dopo una giornata di mare per uno spaghetto con le sarde da accompagnare a una birra artigianale targata Oasi di Vendicari prodotta proprio qui con arance amare e coriandolo - la si può acquistare al risto insieme alla pasta artigianale di grano Senatore Cappelli e all’olio Mite di Vendicari - appena più avanti c’è anche il nuovo LùBar della milanese Lucrezia Bonaccorsi Beccaria, scenografa e figlia della nota stilista milanese Luisa Beccaria che ha trasformato una vecchia roulotte in un baretto dall’aria un po’ hippy che al tramonto complice una granita alla mandorla o al limone o polpette di melanzane, fritturine di pesce e piccoli assaggi di cous cous, centrifughe e frullati di frutta fresca, si trasforma in un angolo di paradiso.
Un altro punto di partenza per esplorare la zona possono essere la Casa Verde e la Casa Bianca immerse nel verde in piena oasi. La Bianca su due piani e con quattro camere ciascuna con il suo bagno, è circondata da un giardino a perdita d’occhio con tanto di pergolato, barbecue e piccola piscina dove trascorrere giorni all’insegna del relax con la possibilità di raggiungere le spiagge dell’Oasi a piedi. Dalla terrazza si vedono il mare e i pantani con i fenicotteri ed è un incanto. La Verde invece è più vicina alla spiaggia di Calamosche e ha l’aria delle dimore di campagna di una volta con arredi shabby chic: su richiesta la proprietaria mette a disposizione una domestica che oltre a rassettare la casa prepara squisiti piatti siciliani per cenare con gli amici senza inutili fatiche. In più a ridosso di queste spiagge c’è anche l’offerta culturale: la Villa del Tellaro di epoca romana è vicina, per ammirare i celebri mosaici con scene di caccia simili a quelli di Piazza Armerina dove un leone è superbamente rappresentato nell’atto di squarciare una gazzella con i rivoli di sangue in un tripudio di variazioni cromatiche.
Ha l’aria invece del borghetto marinaro con il porto dove ancorare o noleggiare una barca Marzamemi, con la piazzetta affacciata sul mare affascinante quanto basta. Qui l’indirizzo di riferimento da anni è La Cialoma, ristorante marinaro della signora Lina ma da poco i suoi figli Barbara e Davide Fronterrè hanno allargato le attività. Sulla stessa piazza quest’anno c’è il nuovo Donna Nina, ovvero la formula bistrot della vecchia Cialoma per mangiare piatti simili di pesce e carne in formula più easy, mentre dall’altra parte della piazza ci sono i tavoli di Licamucciola (tel. 338.4638731) in dialetto siciliano bambina golosa, dove questa estate la novità sono la colazione con cappuccini vegani e gli aperitivi con frutta e verdura nonché granite con frutta biologica, per gli amanti del cibo in versione green, perfetti dopo una giornata di sole. E poi sferzati dal vento caldo siciliano si passeggia in piazzetta sbirciando tra i negozietti.
Quello che conta da queste parti sono i ritmi slow della vacanza e quindi l’imperativo è godersi il paesaggio il più possibile. Compreso il tratto di strada in auto che collega l’aeroporto di Catania a queste zone: basta uscire lungo la superstrada ad Augusta per poi dirigersi a Brucoli, piccolo paese sul mare piuttosto anonimo ma con un bel porticciolo dove si incontra la bella terrazza de I Rizzari, ristorante affacciato pied dans l’eau dell’istrionico Emanuele Fede in cucina, non senza l’aiuto di Viviana Valente che si occupa della sala. Tra vecchie reti di pescatori ovunque, simpatici arredi di riciclo, seduti in terrazza, si soccombe con piacere guardando il mare incontaminato a spaghetti con i ricci o maccheroncini con ragu di triglie in un ambiente autentico e alla buona, complice la simpatia debordante dello chef Emanuele che consiglia i piatti del giorno.
Una giornata più comoda in spiaggia? Percorrendo le strade tra carrubi, vigne e muretti a secco, l’indirizzo giusto è lo stabilimento Agua Beach nel piccolo paese di San Lorenzo: dune di sabbia, palme nane colorate, ombrelloni in paglia stile Maldive, bar, caffetteria e ristorante sulla spiaggia, amache dove rilassarsi, Sup e canoe da noleggiare e tanti metri di comoda spiaggia - che a giugno non è ancora così affollata - attrezzata con lettini e sdraio per godere appieno del sole siciliano. Meglio di così non si può.
Dopo se ci si lascia alle spalle il mare si vedono subito grandi estensioni di vigneti: il territorio prolifera di piccole e grandi cantine che producono Nero d’Avola di rango. Come la Barone Sergio che produce l’Anghel, il Sùli o il Verdò tra Pachino e Rosolini, nonché il bianco e profumato Alégre, o la Cantina Zisola che proprio quest’anno compie dieci anni nella Sicilia sud-orientale di proprietà della famiglia toscana Mazzei. Direttamente in cantina si comprano bottiglie a prezzi inferiori di una qualsiasi enoteca romana o milanese e su appuntamento si prenotano pure degustazioni e visite guidate tra le vigne e in cantina, perfette per i winelovers. Ma una vacanza in questa fetta di Sicilia non può prescindere da una visita a Noto, a dieci minuti d’automobile dalle spiagge. Palazzi barocchi, la nuova cattedrale affrescata dall’artista Oleg che per tutta l’estate espone le sue opere anche nel palazzo del Convitto lungo il corso principale, l’evento Ma(n)gianoto dal 27 al 29 giugno con itinerari sentimentali di cucina e agricoltura con Carmelo Chiaromonte, tre fine settimana (11-13 giugno, 18-20 giugno, 25-27 giugno) con l’iniziativa “Visti di profilo” tra design e architettura, i concerti all’aperto per la quarantesima edizione di Noto Musica, sono tanti buoni motivi per concedersi una visita nella capitale del barocco. Appena arrivati è d’obbligo una granita al Caffè Sicilia (Corso Vittorio Emanuele III, tel. 0931.835013) mentre per dormire si scelgono le nuove suites appena inaugurate dalla famiglia Messina di Palazzo Trigona di Cannicarao arredate con eleganza e affacciate con una magnifica terrazza sulla cattedrale. C’è anche il nuovo albergo La Dépendance nel cuore della città con tanto di ristorante ‘A Mastra a piano terra ricavato da una antica sartoria, o ancora la Casa San Domenico, solo tre stanze da affittare anche separatamente per una vacanza all’insegna di cultura e buon cibo con terrazza a picco sulla vicina chiesa di San Domenico. Nelle stradine di Noto l’aperitivo è d’obbligo da Marpesssa, nuovo locale aperto tutto il giorno dalla colazione al dopocena tra sfizi gourmet e carpacci di pesce con insalate. La sera la pizza si mangia al nuovo Orto di Santa Chiara, pizzeria con forno a legna appena inaugurata tra i balconi barocchi, ricavata letteralmente da un pezzo dell’antico orto delle Clarisse, ma c’è anche la Cantina con Uso Cucina Modica di San Giovanni come recita l’insegna, con i tavoli all’aperto e le foto d’epoca che narrano la storia della famiglia. Durante la passeggiata freschi e rilassati dopo una giornata in spiaggia, si sbircia anche nei nuovi indirizzi dello shopping, come il temporary store Costanza, aperto solo fino a settembre da Annie Ziliani, una francese arrivata qui molti anni fa e mai più andata via, che propone una collezione di oggetti e bijoux veramente speciali a tema Sicilia come i braccialetti o i mini tavolini decorati. Non si tralasciano però i grandi classici della ceramica artigianale come la bottega di Sebastiano Caristia che spesso decora i grandi piatti centrotavola in strada su uno sgabello. In uno stretto vicolo invece si vedono da lontano i tavoli di Vicari con i sapori della Val di Noto in primo piano nel menu: la caponata è un cult così come il polpo al barbecue su patate schiacciate, alici e finocchietto selvatico.
E se per entrare a pieno nelle maglie del paesaggio e delle abitudini locali si va al mercato del pesce di Portopalo di Capo Passero dove i pescatori tra le 13 e le 16 attraccano con le loro imbarcazioni improvvisando un mercato del pesce sulla banchina, per un pranzetto con specialità della zona tra pesce e verdure percorrendo una strada tra limoneti, vigne e grano, ci si dirige a Il Ranch di Tano Gennuso in aperta campagna a Portopalo: lui è agricoltore e allevatore di cavalli ed ha realizzato in una porzione della sua azienda un ristorante alla buona con accoglienza semplice e autentica per mangiare con un conto che difficilmente supera i 25 euro. Intorno svettano ovunque le serre dei pomodori ed è piacevole andare con lui per staccare un pachino o un ciliegino dalla pianta e morderlo affinché sprigioni un sapore dimenticato da chi vive in città. Salire su uno dei suoi cavalli per una passeggiata sui sentieri che lambiscono il mare è un’esperienza  che fa entrare ancor più in diretto contatto con questi luoghi siciliani come il trekking tra storia e natura nei sentieri dell’Oasi di Vendicari da prenotare con un esperto naturalista della zona come Vincenzo Belfiore.
Lì vicino è splendida l’Isola delle Correnti, un isolotto con una spiaggia selvaggia quanto basta tra macchia mediterranea, dune e lo sciabordio delle onde. Se c’è la bassa marea si cammina a piedi fino all’isolotto dove c’è ancora il faro, oggi disabitato: siamo all’incrocio tra i due mari, il Mediterraneo e lo Ionio, la punta più estrema dell’Italia e dell’Europa. Accoccolati sugli scogli, baciati dal sole accecante si ha la sensazione di trovarsi in mezzo al Mediterraneo, un punto estremo ventoso e invalicabile. Altro che Maldive. 

articolo della giornalista loredana tartaglia // fotografia del fotogarfo gilberto maltinti

BOX INDIRIZZI 
 
DORMIRE
Masseria Costanza Tenuta di Vendicari
Solo sei stanze molto chic nel cuore dell’Oasi
Loc. Oasi di Vendicari (Noto), tel. 345.2953703. Prezzi stanza b&b da 240 euro (prezzo affitto una settimana per intera casa con sei stanze matrimoniali da 11.690 euro) C/credito: MC, Visa. www.tenutadivendicari.it
Sì animali, sì parcheggio, sì piscina, sì baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, no accesso disabili, sì il top secondo Dove, sì cortesia, sì giardino, sì vista spettacolare
 
 
Casa Bianca
Casa shabby chic su due piani con grande giardino a 500 metri dalla spiaggia della Tonnara di Vendicari
Su due piani 3 camere da letto ciascuna con bagno + salone, cucina, ampio giardino, terrazza e pergolato
Oasi di Vendicari (Noto), tel. 331.7744374. Prezzi affitto settimanale da 4000 euro. C/credito: no.
Sì animali, sì parcheggio, sì piccola piscina, no baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, no accesso disabili, sì il top secondo Dove, sì cortesia, sì giardino, sì vista spettacolare
 
 
Casa Verde
Casa con piscina immersa nella natura dell’Oasi a poco meno di 1 chilometro dalla spiaggia di Calamosche.
3 camere letto ciascuna con bagno, salone, cucina, grande giardino, piscina
Loc. Calamosche Oasi di Vendicari (Noto), tel. 331.7744374. Prezzi affitto settimanale da 2.500 euro. C/credito: no.
Sì animali, sì parcheggio, sì piscina, no baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, sì accesso disabili, sì il top secondo Dove, sì cortesia, sì giardino, no vista spettacolare
 
 
Casa San Domenico
Casa perfettamente restaurata nel cuore dei palazzi barocchi di Noto
Piazza XVI Maggio - Noto, tel. sig. Fabio Perez 342.8732648. Prezzi stanza b&b da 100 euro (una settimana intera casa con tre stanze 3000 euro). C/credito: Mc, Visa.
No animali, no parcheggio, no piscina, no baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, no accesso disabili, no il top secondo Dove, sì cortesia, no giardino, sì vista spettacolare
 
La Dépendance
Mini hotel in un palazzo d’epoca
Via Rocco Pirri 57 – Noto, tel. 0931.838831 / 320.2389548. pressi stanza b&b da 90 euro (pensione completa +30 euro per persona). C/credito: Mc, Visa, Ae.
Sì animali piccola taglia, no parcheggio, no piscina, sì baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, no accesso disabili, no il top secondo Dove, sì cortesia, no giardino, no vista spettacolare
 
Palazzo Trigona Suites
Tre suites appena inaugurate nello storico Palazzo Trigona di Cannicarao
Via Cavour 95 – Noto, tel. 0931.20835597 Prezzi stanza b&b da 300 euro. C/credito: Mc, Visa. www.palazzotrigonasuite.com
No animali, no parcheggio, no piscina, sì baby sitter su richiesta, no spa, sì family friendly, no accesso disabili, sì il top secondo Dove, sì cortesia, no giardino, sì vista spettacolare
 
 
 
MANGIARE
 
I Rizzari
Terrazza affacciata sul mare
Via Libertà 63 – Brucoli di Augusta (Siracusa), tel. 0931.982709 / 328.2754819. Orari: 12-15/20-22.30. Chiuso mercoledì. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 35 euro.
 
Il Baglietto
Nuovo ristorante con tavoli all’aperto sul prato nell’Oasi di Vendicari
Contrada Roveto, Oasi di Vendicari (Noto), tel. 380.7506734. Orari: 11-18/19.30-24. Chiuso mai. Prezzi da 25 euro. C/credito: no.
 
Lùbar
Capanna chic per aperitivi e spuntini nell’Oasi.
Oasi di Vendicari – Noto, tel. 331.7744374. Orari: 10-21. C/credito no. Prezzi: da 10 euro.
 
 
Donna Nina
Nuovo bistrot della Cialoma con pesce e carne in formula easy
Piazza Regina Margherita 4 – Marzamemi, tel. 0931.841772. Orari: 12-30-14/19.30-23. Chiuso mai. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 25 euro. 
 
Agua Beach
Stabilimento e ristorante pied dans l’eau.
Contrada Reitani ang. Via Miramare  - San Lorenzo (Noto), tel. 0931.841684 / 346.6249224. Orari: 8-22. Chiuso mai. C/credito: no. Prezzi da 20 euro.

 
Il Ranch
Agriturismo easy per mangiare vicino all’Isola delle Correnti  
Via Mancini km 2, Contrada Paolo Arfò snc – Portopalo di Capo Passero, tel. 0931.842754 / 331.4860177. Orari: 12.30-15/19.30-23. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 20 euro.  
 
Marpessa
Colazioni, aperitivi, cene e dopocena nei tavoli all’aperto.
Vico Carrozziere 12 – Noto, tel. 0931.835225. Orario: 7.30-24. Chiuso mai. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 15 euro.
 
L’Orto di Santa Chiara
Pizzeria nell’ex orto delle Clarisse
Via Pier Capponi snc – Noto, tel. 340.5311862. Orari: 10-24. Chiuso mai. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 15 euro.
 
Modica di San Giovanni Cantina con Uso Cucina
Sfizi e pesce nelle cantine di Palazzo Modica
Via Nicolaci snc, tel. 340.5307937. Orari: 10-24. C/credito: Mc, Visa. Prezzi da 20 euro.
 
 
‘a Mastra
Cucina di mare e di terra tra i palazzi d’epoca di Noto
Via Rocco Pirri 59 – Noto, tel. 0931.838831. Orari: 12.30-14/19.30-22. Chiuso lunedì. C/credito: Mc, Visa, Ae. Prezzi da 30 euro.
 
 
 
Vicari Sapori della Val di Noto
Cucina del territorio a km 0.
Via Ronco Bernardo Leanti 9 – Noto, tel. 0931.839322. Orari: 12-14.30/19-23. Chiuso mai. C/credito: Mc, Visa, Ae Diners. Prezzi da 35 euro.
 
COMPRARE
 
Barone Sergio
Vendita diretta di vini
Contrada Baroni o Gaudioso – Strada provinciale Pachino Rosolini, tel. 335.6888089. Orari: su appuntamento. www.baronesergio.it
 
Zisola
Cantina per comprare vini siciliani
Contrada Zisola – Noto, tel. 0577.73571. (per degustazioni zisola-tour@mazzei.it)
Orari: 9-12/16-19. Chiuso domenica. C/credito: Mc, Visa. www.mazzei.it
 
Olio Mite di Vendicari
Olio extra vergine degli ulivi dell’Oasi
solo su appuntamento, tel. 0931.715144. www.mitedivendicari.it
 
 
Maioliche artistiche Sebastiano Caristia
Ceramiche dipinte a mano
Corso Vittorio Emanuele 99 – Noto, tel. 0931.834718. Orari: 10-20 (domenica 10.30-12.30). Chiuso mai. C/credito: Mc, Visa.
 
Costanza
Temporary store fino a settembre con oggetti design, bijoux e accessori.
Via Arnaldo da Brescia 6 – Noto, tel. 345.4618807. Orari: 9-21. Chiuso mai. C/credito: no.
 
Affitto e ormeggio barche:
Yachting Club Marzamemi tel. 0931.841776. www.yachtmarzamemi.it
 
Da fare:
Trekking tra storia e natura Vincenzo Belfiore cell. 335.7232848 (mezza giornata 30 euro per persona)
 
Da vedere:
Mosaici Villa Romana del Tellaro, tel. 338.9733084. Ingresso 6 euro. Orari: 9-18.30. Chiuso mai.
www.villaromanadeltellaro.com
 
Rovine della colonia greca di Eloro con reperti teatro greco: ingresso libero dalla spiaggia di Eloro Oasi di Vendicari
 
 
Spiagge wild:
Oasi di Vendicari: Torre Vendicari, Tonnara, Cittadella, Calamosche, Marianelli, Tellaro, Eloro.
 
Isola delle Correnti, Punta delle Formiche
 
Calette tra Marzamemi e Portopalo
 


CHI SIAMO

PARTNERS
PARIOLI FOTOGRAFIA via francesco siacci, 2/c - ROMA
CELL. +39.339.7781836 - P.I. 10691630585

GALLERY

LOCATION