Il Viaggio

Perché questo viaggio

Programma

Potrebbero interessarti anche

Viaggio Matera

Capitale della Cultura per il 2019, Matera è un set a cielo aperto tra studiata semplicità e il paesaggio aspro e solare dei Sassi, patrimonio dell’Unesco dal 1993. Un vero spettacolo che sembra la Galilea di 2.000 anni fa. Perfetta da fotografare in un weekend.

Viaggio Napoli

Il posto scelto per questo weekend fotografico, unico nel suo genere, non è Napoli dei luoghi comuni: presepe, mandolino, pasta pizza e putipù. Il posto è la periferia di Napoli: Scampia/Le Vele e Ponticelli.

A SCANNO PER LA FESTA DI S. ANTONIO

WEEKEND FOTOGRAFICO 11 e 12 giugno per fotografare la festa del santo patrono di scanno, tra ritualità religiosa, folklore locale e miti della fertilità e del lavoro.

A meno di due ore di automobile da Roma questo workshop fotografico è l’occasione per catturare atmosfere ferme nel tempo e per ritrarre le donne in abiti, copricapo e gioielli tradizionali, a spasso per il borgo abruzzese. 

COSTI: 100 euro per persona, quota che comprende: le lezioni tenute nelle due giornate di sabato 11 e domenica 12 Giugno da Gilberto Maltinti con l’uso del cavalletto fornito dallo studio PARIOLI_FOTOGRAFIA, in più revisione delle fotografie a studio.

La quota non comprende: viaggio di andata e ritorno, soggiorno e pernottamento.

• ISCRIVITI

Compila il form sottostante o scrivi a gilberto@pariolifotografia.it

Perché questo viaggio

Ogni anno, a metà giugno, a Scanno si festeggia Sant’Antonio da Padova. In passato il giorno della festa del Santo corrispondeva al definitivo rientro dai pascoli di Puglia delle greggi. Era il tempo in cui la comune risorsa dei borghi di montagna era la pastorizia e questa festa era per tutti motivo di gioia e di ringraziamento per il ritorno, quindi la più attesa.

Scanno conserva memoria del passato e questa festa mantiene bellezza e festosità con la caratteristica “Processione dei muli e delle travi”, corteo di muli e di buoi bianchi che attraversa le strade trascinando lunghi tronchi di legna, con i baschi carichi di rami, mentre le donne seguono portando in testa ceste ricolme di pagnottelle. Al passaggio della singolare sfilata, la folla esprime ammirazione per i carichi più voluminosi e ben composti e applaude alle travi più grandi e alle donne che recano le più belle ceste di pane. Il corteo raggiunge il largo avanti la chiesa del Santo dove i frati benedicono la legna, destinata a loro come dono, e il pane che viene distribuito al popolo presente. La processione della statua del Santo per le vie del paese conclude la festa. La sera prima della festa, si svolge la tradizionale “Processione dei muli e delle travi” una sfilata che vede protagonisti grossi muli che trasportano legna da portare in regalo al Santo affinché possa, vendendola, provvedere alla manutenzione della chiesa ed al sostentamento del frate custode.
Al mattino seguente, tutti i bambini prendono parte alla “Processione delle pagnottelle e delle travi” con i cestini pieni di rose. La processione è seguita da trattori che oggi, contemporanei strumenti di lavoro dell’uomo, fanno le veci degli antichi buoi trascinando le enormi travi offerte fino alla Chiesa di Sant’Antonio, e da donne in costume tradizionale che portano sul capo ceste di pagnottelle di pane per i poveri. Ad attenderli i frati, che accolgono il dono della legna e impartiscono la benedizione. Dopo la cerimonia religiosa, i fedeli portano la statua del Santo in processione per le vie del borgo. In passato, nel giorno della festa del Santo si festeggiava anche il rientro delle greggi dai pascoli di Puglia. La pastorizia era la principale risorsa dei borghi di montagna e, per questo, veniva celebrata in segno di ringraziamento.

Tornati a Roma, stabiliremo insieme una data per la revisione delle fotografie a studio.

Cosa impari

Imparerai le principali tecniche della fotografia di viaggio e paesaggio, approfittando degli splendidi panorami che solo Scanno e l’antico borgo abbandonato di Frattura sanno offrire.

a chi è rivolto

Fotoamatori appassionati di viaggio e curiosi di nuove scoperte da fermare con i loro obiettivi.

Programma

Sabato
Ore 10: appuntamento a Scanno e sistemazione nelle camere.
Ore 10.30: passeggiata fotografica per il paese ripercorrendo le orme lasciate dai grandi fotografi del passato: Cartier-Bresson, Giacomelli e Berengo Gardin.
Ore 13: light lunch.
Ore 14: preparazione della processione “dei muli e delle travi” e processione in giro per il paese fino alle ore 19.
Ore 20.30: cena e a seguire fotografie in notturna nel borgo con cavalletto fornito da Parioli Fotografia.

Domenica
ore 10: fotograferemo tutto il giorno fino alle 14 la processione “delle pagnottelle e delle travi” e la processione con l’esposizione della statua del Santo lungo tutto il paese. 

ore 18 circa: rientro a Roma

NUMERO PARTECIPANTI minimo 5 partecipanti fotografi , massimo 10 partecipanti fotografi, più eventuali accompagnatori.

Per il pernottamento, vi consigliamo:
B&B Il Palazzo (noi dormiamo qui)
Hotel Roma
B&B Angela
Hotel NIlde

TRASPORTI I costi di trasporto non sono compresi nella quota di iscrizione al corso. Partiremo con mezzi privati.
Per ulteriori info su quali mezzi privati scegliere per il viaggio di andata e ritorno, inviate una mail a gilberto@pariolifotografia.it, chiamate 068075666 / 3397781836.

 

Potrebbero interessarti anche

Viaggio Matera

Capitale della Cultura per il 2019, Matera è un set a cielo aperto tra studiata semplicità e il paesaggio aspro e solare dei Sassi, patrimonio dell’Unesco dal 1993. Un vero spettacolo che sembra la Galilea di 2.000 anni fa. Perfetta da fotografare in un weekend.

Viaggio Napoli

Il posto scelto per questo weekend fotografico, unico nel suo genere, non è Napoli dei luoghi comuni: presepe, mandolino, pasta pizza e putipù. Il posto è la periferia di Napoli: Scampia/Le Vele e Ponticelli.

Pin It on Pinterest

Share This